Programma operativo

Il piano di sviluppo proposto si articola in 4 punti:

1. Le visite oculistiche dovrebbero essere rese obbligatorie o altamente incentivate per i riproduttori delle razze che sappiamo essere particolarmente predisposte ad oculopatie ereditarie che comportano il rischio di cecità:
 Tra le razze del precedente elenco riteniamo a maggior rischio in Italia il Collie, il Golden Retriever, il Labrador Retriever ed il Siberian Husky che dovrebbero essere le prime per le quali richiedere una certificazione. L'elenco è stato volutamente contenuto, dato che nella maggior parte delle razze sono state riscontrate oculopatie ereditarie.

2. Le visite oculistiche dovrebbero essere effettuate almeno a campione per conoscere la situazione in Italia in altre razze dove sono segnalate oculopatie ereditarie.

3. Esistono poi molte altre oculopatie ereditarie importanti come l'entropion, l'ectropion, la distichiasi, la persistenza della membrana pupillare ecc... che dovrebbero essere prevenute, ma che non comportando gravi rischi di cecità, non rappresentano un'urgenza; tuttavia non vanno dimenticate.

4. Sarebbe opportuno affrontare il problema delle oculopatie ereditarie delle razze italiane nell'interesse dei cani e per dimostrare la serietà e l'importanza dei nostri intenti.
 A titolo d'esempio, è per noi oramai chiaro che nel volpino italiano si verificano casi di lussazione della lente con gravi conseguenze per la funzione visiva; questo problema è riferibile a linee di famiglia, analogamente a quanto riscontrato in diversi terrier.
 Abbiamo individuato problemi anche in altre razze.
 Su questo argomento si potrebbe finalizzare un progetto di ricerca comune Università - ENCI - FSA che, se di interesse, ci riserviamo di proporre in un secondo tempo, anche se l'abbiamo già impostato dal punto di vista operativo.

Risultati attesi

A. - Pratici: prevenzione delle oculopatie ereditarie del cane

B. - Culturali: diffusione di informazioni a tutti gli referenti nel settore della cinofilia e della professione veterinaria per sensibilizzarli verso queste problematiche

C. - Scientifici: definizione dell'incidenza delle singole malattie nelle diverse razze in Italia

Prevenzione delle caogulopatie ereditarie